Pubblicità

Andare in bicicletta dentro casa? Grazie al gioco da tavolo Flamme Rouge possiamo immergerci in una vera e propria gara con tutta la famiglia.

Oramai sono quasi due ore che stai gareggiando e cominci a sentire il cuore che ti batte forte in gola, come se non bastasse poi il sole sta cominciando a picchiare forte sulla tua testa e rende difficile ogni tua pedalata. Sei allo stremo delle forze ma di abbandonare non se ne parla proprio, soprattutto ora che hai visto quella bellissima bandiera rossa sventolare per aria, bene, significa che manca un chilometro al traguardo… Che aspetti  allora? Vai con lo sprint finale!!!

Recentemente vincitore del Gioco dell’Anno 2018, Flamme Rouge è un gioco di corse tra ciclisti per 2-4 giocatori, ideato dal Danese Asger Sams Garnerud e distribuito in Italia grazie alla Playgame Edizioni. Ogni giocatore vestirà i panni di due esperti corridori: lo Sprinteur (il corridore che predilisce le volate nei metri finali della gara) e il Rouleur ( il corridore che distribuisce le proprie forze per arrivare al termine della competizione nelle migliori condizioni possibili), con lo scopo di arrivare primo al traguardo rispetto ai propri avversari.

Segui la scia

Dopo aver preparato una delle piste (composta da un numero variabile di spazi, ognuno diviso in due caselle) utilizzando le carte percorso disponibili all’interno della confezione, distribuite ad ogni partecipante le due miniature colorate dei ciclisti con i relativi mazzi di carte e la plancia giocatore. Piazzate poi i due ciclisti sulla griglia di partenza in base all’ordine di turno prestabilito e cominciate la partita seguendo le fasi sottostanti:

FASE ENERGIA: ogni giocatore pescherà (simultaneamente) 4 carte per il proprio Sprinteur, scegliendone una da mettere a faccia in giù, mentre le restanti 3 carte verranno poste a faccia in su in fondo al mazzo di pesca (così da capire quando termina il mazzo di pesca e rimischiare di conseguenza un nuovo mazzo). Ripetete poi la medesima procedura per il Rouleur;

FASE MOVIMENTO: tutti i giocatori rivelano le proprie carte e a partire dal ciclista posto più avanti nel percorso (in caso di parità considerate che il giocatore più a destra è sempre il primo), lo si dovrà muovere di un numero di spazi in base al numero stampato sulla carta giocata, andando ad occupare la casella più libera a destra;

FASE FINALE: Tutti i giocatori elimineranno le carte appena giocate, dopo di che si applica la regola della “scia” a partire dai ciclisti in coda (se sono più di uno sullo stesso spazio): si controlla se c’è un unico spazio vuoto tra questo gruppo e il gruppo davanti a loro. Se sì, i due ciclisti (o uno se da solo) si sposta avanti di uno spazio sfruttando la scia e unendosi al gruppo anteriore e si prosegue in questo modo per ogni partecipante (può quindi capitare che uno o più ciclisti sfruttino più volte scie differenti). Successivamente si assegneranno le carte fatica (di valore pari a 2) a tutti i corridori che hanno più di uno spazio libero di fronte a loro.

Il gioco prosegue in questa direzione di round in round, fino a quando uno dei giocatori, tagliando il traguardo, non si troverà nel punto più lontano della casella a destra.

Pedala pedala

Un gioco di corsa sui ciclisti? Ma dove va? Sicuramente sarà un flop enorme!!! Vedete cari amici? Tutti sbagliano e noi non siamo da meno, infatti abbiamo smesso di giudicare i libri dalla copertina e ci siamo messi sotto a valutare ogni gioco che ci capita sottomano e dopo un inizio riluttante per provare questo titolo, ci siamo dovuti ricredere e si… Flamme Rouge ha vinto meritatamente il premio Gioco dell’Anno 2018.

Dal canto suo infatti possiede un setup veloce e divertente (dai che piace a tutti costruire le piste da corsa ammettetelo), una buona qualità dei materiali (consigliamo comunque di imbustare le carte), due pagine di regole che si spiegano in 5 minuti, una durata media di 30 minuti a partita e una profondità per nulla scontata. Difatti anche se un gioco adatto a tutta la famiglia, non è uno di quei titoli dove se ti capita in mano la carta buona, deve essere utilizzata all’istante… al contrario: qui giocare le carte potenti all’inizio (ad esempio far muovere di 9 caselle il proprio Sprinteur) rischia di appesantire il proprio mazzo con le carte fatica e rimanendo troppo da solo davanti agli altri fa perdere la possibilità di approfittare delle varie scie che fanno risparmiare tempo e fatica.

Divertenti inoltre le regole aggiuntive sulla salita e discesa che portano un po’ di varietà alle corse sfrenate contro i vostri avversari. Ma se vi sembra poco sappiate che sul mercato esistono già due espansioni: Peloton (che espande le corsie a tre caselle ed i giocatori per un massimale di 6 o 12 con delle varianti) e Meteo (che aggiunge delle varianti alle regole in base al clima). E’ pur vero però che per accedere a tali espansioni, se non che anche al gioco base, bisogna  spendere un po’ di soldini (forse anche troppo rispetto al contenuto che viene offerto).

La scalabilità è buona e partite in 3 o più giocatori filano lisce come l’olio, non mi sento però di proporlo in due giocatori, visto che non ci si può infastidire più di tanto (sia un po’ per le scie che vengono a mancare, si per le troppe caselle libere a disposizione). Anche se poi come dicevamo prima, una strategia tattica è presente, considerate che una minima parte di fortuna permane nel gioco e questo perché la partita dipende sempre da quali carte peschiamo durante il corso della partita.

Traguardo tagliato

In sostanza questo Flamme Rouge è un titolo che merita di essere sulle vostre bacheche, un family game adatto a tutti (neofiti e non) e sicuramente una partita tira l’altra. Quindi forza, prendete la vostra bicicletta e cominciate a pedalare… oh si fa per dire ovviamente.

  • PRO

  • Facile da comprendere e spiegare

  • Durata contenuta

  • Divertente e per nulla scontato

  • Molto tattico…

  • CONTRO

  • …Ma una dose di fortuna è comunque presente

  • Sconsigliato per due giocatori

  • Un po’ costosetto

Componenti
Gameplay
Apprendimento regole
Bilanciamento
Longevità
Media

CONTRIBUISCI A FAR CRESCERE DIEbyDICE.com, BASTA UN SEMPLICE MI PIACE!

Pubblicità